Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Filippo Bonfiglietti

Pagina di Filippo Bonfiglietti

Filippo Bonfiglietti
autore
Araba Fenice

Filippo Bonfiglietti si avvicina molto giovane all'esoterismo. Entra nella Self Realisation Fellowship di Paramalhansa Yogananda per lasciarla dopo qualche anno. Inizia una didattica in psicosintesi e si iscrive alla School for Esoteric Studies di New York, che lo introduce agli insegnamenti del maestro tibetano Djwal Khul. Quindi fonda e dirige per alcuni anni il centro di Psicosintesi di Loano. Ma poi lascia tutto, chiude il centro di Psicosintesi e anche il rapporto con la scuola esoterica. Una serie di trasformazioni dovute a una crescente insofferenza verso la fragilità di troppe verità rivelate, affascinanti, ma mai dimostrate: un'insofferenza esaltata dal contrasto tra un mondo irrazionale e fideistico dove si pretende che "la mente sia la distruttrice del reale" e il mondo dell'attività pratica dominata da una mente razionale e scientifica.

Negli anni '80 incomincia a scrivere sui temi che ha vissuto, confrontandoli con la storia e con i nostri modi di vivere e di pensare. Ed ecco un libro che tratta del potere umano e delle sue contraddizioni fino a diventare "L'illusioria libertà del pensiero": un grande affresco di vita e di pensiero. Dove i temi del trascendente e di Dio arrivano per ragioni cronologiche, mentre restano il substrato di tutto il lavoro.