Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Pier Luigi Berbotto

Pagina di Pier Luigi Berbotto

Pier Luigi Berbotto
autore
Araba Fenice
Pier Luigi esordisce nel 1985 con il romanzo Concerto rosso, edito da Mondadori e subito balzato in testa alle classifiche di vendita. Replica il successo con il secondo romanzo L'ombra della cattedrale, sempre presso Mondadori.
Attivo anche nel campo della saggistica musicale, pubblica presso le edizioni Fogola Il gesto e il sortilegio su arte e mistica della direzione d'orchestra, e Luciano Pavarotti: canto e controcanto (Edizioni Quattroventi, Urbino).
Sul tema "Langhe" partecipa a un libro antologico insieme ad Arpino, Soldati, Fenoglio, Lagorio, Ceronetti, Mondo, Orengo e altri scrittori, edito da Einaudi sotto il titolo Langhe. Con Camilleri, Albinati, Cordelli, Mastrocola, Camerana, Gorlier, Barbieri Squarotti, Spaziani e altri collabora ai libri I silenzi e Pavese e le Langhe, editi da Rubettino.
Per la saggistica di viaggio pubblica, sempre a Torino, Le terre della bellezza e dell'oblio, Le mille e una valle e, col fotografo Bruno Murialdo, Effetto Langa. Altre sue pubblicazioni, tutte ambientate in un Piemonte squisitamente doc, sono i romanzi I violini dell'autunno, sul mistero di Mozart a Torino, e Scende la sera nel giardino antico, imperniato sulla vita e l'epoca di Guido Gozzano, oltre alla raccolta di racconti sulla Torino musicale Malvino nella città dei suoni e i testi per il libro d'immagini Torino anche mia (foto di Franco Bussolino).


Libri dell'autore