Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Villa Adriana in progetto

Sottotitolo non presente

Descrizione

Monumento archeologico di eccezionale rilevanza, Villa Adriana è anche il luogo dell'architettura intesa come disciplina, topos e testo che continuamente ricorre e permane, incitando nuove scritture; un "fantasma che riappare così di frequente nei pensieri degli architetti", secondo la felice formula di Vincent Scully.
Le sue rovine sono, in tal senso, risorse feconde e divengono pretesto, occasione: la loro nuda essenzialità, l'inequivocabile esibizione del necessario trabocca di possibilità e ispira nuove invenzioni, a conferma dell'eterno stratificarsi dell'architettura su se stessa.
Villa Adriana come costruzione di suolo è il tema generale che guida tutte le indagini e i progetti qui raccolti e presentati; progetti che non intendono tanto operare alterazioni alla grande pianta e alla somma dei suoi recinti e delle sue forme, quanto piuttosto precisare e integrare il sistema delle architetture che, impossessandosi del suolo, quei recinti e quelle forme sostengono e hanno reso possibili.
E' la base tufacea della Villa, allora, l'ambito prescelto dai progetti. Nei limiti e nei profili delle balze e dei salti di quota, nei basamenti artificiali, nella sequenza dei muri di contenimento e costruzione, si riconoscono le occasioni per esibire e confermare i principi insediativi di questo monumento, come a proseguire una costruzione interrotta e dare forma a un disegno più ampio.
L'insieme degli interventi previsti e la sequenza dei luoghi riscoperti e riconfigurati immagina un itinerario alternativo ai consueti percorsi di visita e svela i segreti sottesi agli straordinari episodi radunati nella parte centrale della Villa.

Angelo Torricelli è professore ordinario di Composizione architettonica e ubana presso il Dipartimento di Architttura, Ingegneria delle Costruzioni e Ambiente Costruito del Politecnico di Milano. E' preside della Scuola di Architettura Civile di Milano, dove insegna.

Luisa Ferro è professore associato di Composizione architettonica e urbana presso il Dipartimento di Architettura, Ingegneria delle Costruzioni e Ambiente Costruito del Politecnico di Milano. Insegna alla Scuola di Architettura Civile e alla Scuola di Architettura e Società, a Milano e a Mantova.

Gianluca Sortino è professore a contratto di Composizione architettonica e urbana presso il Politecnico di Milano. Insegna alla Scuola di Architettura e Società di Milano. 

Indice testuale

La lezione di Villa Adriana
di Angelo Torricelli

Parte prima
ARCHITETTURA E SUOLO DELLA GRANDE PIANTA

Le invenzioni dell'architettura e la costruzione del suolo
di Gianluca Sortino

L'indagine dello stato di fatto

parte seconda
ADDIZIONI, CONVIVENZE, RISCRITTURE

Pretesti archeologici
di Gianluca Sortino

Il progetto

parte terza
LA GRANDE PIANTA E I FRAMMENTI DELLA FORMA VILLAE

Sulla scena delle rovine
Teatro greco _ progetto per il nuovo accesso all'area archeologica

Tra cielo e terra
Grotta degli Inferi e Grande Trapezio _ progetto per il museo ipogeo

Nella campagna
Liceo e Cinosargo _ progetto per le nuove terme

Verso il paesaggio
Terrazza di Tempe  _ progetto per il nuovo Antiquarium e i laboratori di restauro

La forma dei percorsi
Grandi Terme e Canopo _  progetto per l'ampliamento degli edifici espositivi esistenti

L'ordine geometrico delle rovine
Cento Camerelle, Antinoeion e Grande Vestibolo_ progetto per il Lapidarium e le sale d'Egitto

L'ultimo accampamento del nomade
di Luisa Ferro

bibliografia
Villa Adriana in progetto
25,00
 
Photo gallery principale