Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

C'era una volta la Fiat

Prefazione di Giorgio Benvenuto

Descrizione

Salvatore Corso ha lavorato in Fiat dai primi anni settanta fino all'inizio del nuovo secolo, vivendo talvolta da spettatore, altre da protagonista i mutamenti che hanno interessato l'azienda. Trent'anni che hanno visto sconvolgimenti sociali e politici così importanti da cambiare il volto di Torino e dell'Italia. La narrazione scorre veloce e fluida, appassionando il lettore in un'alternanza di fatti, aneddoti, ricordi, comportamenti dei dirigenti con i loro successi e le loro sconfitte, raccontando l'evoluzione della tecnica nel pensare e produrre l'automobile. Un'analisi che ripercorre gli eventi occorsi in quegli anni, volgendo lo sguardo anche al passato, agli uomini che hanno costruito dal nulla la Fiat e, nel tempo, l'hanno resa la più grande e importante azienda italiana: un'analisi che, attraverso considerazioni ed elaborazioni del pensiero, anticipa i possibili eventi futuri e pone una serie di interrogativi sulle cause dei possibili accadimenti e

Biografia dell'autore


Salvatore Corso

Salvatore Corso è nato a Roma nel 1944 da genitori siciliani. Sin dalla più tenera età ha vissuto a Trapani assorbendone le radici culturali che ancor oggi lo legano a quella terra. Ha frequentato l’Università di Palermo dove si è laureato in Chimica. Successivamente, trasferitosi a Torino, dopo alcune esperienze lavorative, è stato assunto in Fiat nel settore automobili dove ha svolto diversi incarichi dirigenziali per oltre un trentennio. Si è occupato per diversi anni di tematiche ambientali e di mobilità urbana. Appassionato di letteratura e musica, in anni recenti si è dedicato alla narrativa. Nel 2018 ha pubblicato, per i tipi di Aracne, “La camera del priore”, suo esordio letterario
9 mag 2024
Salone del Libro, Sala Arancio - Gall. Visitatori, Torino, Lingotto Fiere
09 maggio 2024 alle ore 16.30
C'era una volta la Fiat
22,00
 
Spedito in 2 giorni
Photo gallery principale