Il tuo browser non supporta JavaScript!
Vai al contenuto della pagina

Lo strument

romanzo piemontese

Descrizione

Lo strument è un grande affresco del Piemonte di metà Novecento. In una città di provincia, ovvero Mondovì, si intrecciano le storie di alcune famiglie borghesi, tra compravendite di case e terreni (lo strument, infatti, è il termine in dialetto utilizzato per il rogito notarile), amori complicati, matrimoni di interesse, eredità contese, guerre molto lontane poi improvvisamente dentro casa.
Un romanzo d'ambiente, costruito attorno alla figura del notaio e di altri personaggi della "quasi" nobiltà locale.
Sicardi ci prende per mano e con una scrittura precisa, ironica quanto basta e seria quando necessita, ci racconta un mondo che non c'è più, ma che ancora, probabilmente, aleggia nella tranquilla vita di una periferia del mondo, una periferia che per un momento fu al centro della nazione.
Stefano Sicardi (Mondovì, 1950), molto legato alla sua terra in cui ha sempre voluto mantenere la residenza, è stato professore ordinario di Diritto Costituzionale presso l'Ateneo torinese e, per molti anni, presidente del Corso di Laurea triennale del Dipartimento di Giurisprudenza nella sede universitaria di Cuneo.
E' autore di saggi e libri pubblicati da diversi editori di rilievo nel suo indirizzo di studi. E' al suo esordio nell'ambito della narrativa.
11 dic 2019
Università, Cuneo
11 dicembre 2019 alle ore 17.00
31 ott 2019
Sala convegni del centro studi monregalesi , Mondovi, Vicolo Monte di Pietà, 1
31 ottobre 2019 alle ore 17.00
Lo strument

Libro di difficile reperibilità


Contattaci prima di ordinarlo

16,00
 
Photo gallery principale